mercoledì 15 novembre 2017

Infernetto senza liceo: 6 aule negli spazi di una parrocchia per evitare doppi turni a studenti

Una soluzione temporanea per evitare i doppi turni agli studenti. La consigliera delegata all'edilizia scolastica della Città metropolitana di Roma Capitale Teresa Zotta ha annunciato oggi un espediente che permetterà agli studenti dell'Infernetto di dare respiro ai ragazzi e alle famiglie.

Dopo le verifiche effettuate nei mesi scorsi, per vagliare le possibili soluzioni al sovraffollamento del liceo Democrito, è stato sottoscritto ieri con il Vicariato il contratto di comodato d'uso per i locali della parrocchia San Tommaso Apostolo. Sei aule, quindi, verranno allestite negli spazi parrocchiali. Una risposta, tampone, agli oltre 100 studenti che però permetterà di evitare i doppi turni, o meglio "rotazioni" come vengono ufficialmente chiamate dal liceo.

Fino ad oggi le classi del biennio, quattro giorni su cinque, entrano alle 8 ed escono alle 14:10. Il giorno rimanente dalle 8 alle 11, o dalle 11 alle 14:10. Quelle del triennio, invece, dalle 8 alle 15:10, con pausa pranzo, per tre giorni. Un giorno invece dalle 8 alle 14:10, mentre il quinto giorno dalle 11 alle 14:10. Un modo per ovviare ai problemi di spazio, fanno sapere dalla scuola.

A breve, terminato l'allestimento per adattare gli spazi, i ragazzi potranno così fare lezione regolarmente. Zotta ha annunciato anche che è stato definito anche un intervento di lungo periodo, per "rendere strutturale l'ampliamento del plesso, attraverso la posa in opera di moduli prefabbricati negli spazi circostanti". Nel corso del prossimo anno verranno affidati i lavori per la posa in opera.

"Riusciremo a dare ai ragazzi, alle famiglie e agli insegnanti una risposta chiara, con una soluzione economica e sostenibile, soprattutto duratura nel tempo, all'attuale insufficienza della capienza dell'istituto, che si è trovato nell'emergenza di gestire il surplus di iscrizioni dovuto al grande aumento demografico in quell'area", ha commentato Zotta.

L'Infernetto conta solo due istituti comprensivi, il Mozart e il Cilea, e nessun liceo. Una vera emergenza per l'area alle porte di Ostia con una storia nasce da lontano. Per il Piano particolareggiato del 1994 (creato per il recupero urbanistico di alcune aree) il Campidoglio doveva costruire nella zona quattro asili nel quartiere, ma ce n'è solo uno. Mancano le scuole medie se non quelle ricavate proprio negli istituti comprensivi Mozart e Cilea.  

La svolta sembrava essere arrivata nel 2011 con l'ok definitivo alla realizzazione del liceo, con Comune e Città Metropolitana che avevano ereditato il progetto della nuova scuola superiore già finanziata dalla ex Provincia nel 2008 con 13 milioni di euro. Da lì in poi almeno sei anni di rimpalli dalla giunta Marino a quella della sindaca Raggi. Oggi la soluzione tampone, ma l'Infernetto resta sempre senza liceo.
Fonte: ostiatoday.it

Nessun commento:

Posta un commento

Ostia: al via la prima edizione della Sagra della Seppia, il programma della tre giorni

Ostia: Sagra della Seppia 19 20 21 ottobre, il programma „ Dopo l'ormai famose Sagra della Tellina al Borghetto dei Pescatori , Osti...