venerdì 27 ottobre 2017

Che strano questo Paese....

Rifletto, mi concedo un piccolo passo indietro nella nostra storia recente.
Siamo nel 2011. Improvvisamente il Paese decide di cambiare rotta pressata dalla “comunità europea” (quella che in un anno ha dimezzato i nostri redditi introducendo l’EURO): iniziano i governi auto-proclamati (ben tre fino ad oggi), prendendo decisioni assai importanti per il futuro della nazione.
Riforma della pensione e decadimento di alcune tutele nel mondo del lavoro (L'art. 24 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 detto "Salva Italia"??).
Stretta sul recupero dei crediti dei cittadini verso gli enti esattoriali (e l’evasione che sotto gli occhi di tutti???), inasprimento delle misure sull'utilizzo del contante. E la spesa pubblica? Taglio della spesa sanitaria, aumento delle addizionali regionali e comunali imposte ai cittadini, re- introduzione della tassa sulla I° casa seppur in forme diverse. E le rendite catastali aumentate a Roma sugli immobili: a fronte di cosa ? di quale valore urbanistico fornito dal Comune e/o dallo Stato in questo ultimo periodo? Cedolare secca, aggravio su case sfitte…
Cambio di strategia di accesso all'informazione: la stampa, le televisioni sono ormai controllate dallo Stato. Le uniche forme di libertà di espressione sono i social network, dove però ognuno di noi, seppur libero di esprimersi, “viene registrato” ed identificato.
Limiti di velocità che nascondono evidenti problemi strutturali di strade romane abbandonate… Il tema degli immigrati, la strategia del terrore………….Ed eccoci ad oggi……..
…il Rosatellum per decidere come votare in futuro, approvato, con lo strumento della “fiducia”, da un Senato che si è auto-proclamato (non è stato eletto dal popolo).

Forse siamo alla fine di un LORO percorso? E NOI: siamo proprio certi che l’INDIFFERENZA PAGHI? Lo so è difficile, detto quanto sopra, alzare la testa e tenere viva l’attenzione. Ma se facesse parte di un disegno, non credete che dobbiamo trovare la forza per farlo? Uniti, per il nostro futuro e quello dei nostri figli.
AR

Nessun commento:

Posta un commento

Ostia: al via la prima edizione della Sagra della Seppia, il programma della tre giorni

Ostia: Sagra della Seppia 19 20 21 ottobre, il programma „ Dopo l'ormai famose Sagra della Tellina al Borghetto dei Pescatori , Osti...