venerdì 5 gennaio 2018

Fiumicino, costa invasa da tonnellate di rifiuti portati dal Tevere

Alberi, bottiglie, gomme d'auto, plastica, carcasse di animali, elettrodomestici. Una distesa impressionante di rifiuti ha invaso la costa di Fiumicino, nell'area del vecchio Faro. Le forti e ripetute mareggiate degli ultimi giorni hanno lasciato un tappeto di immondizia di ogni genere trasportata dal fiume Tevere. Le onde hanno gettato lungo le scogliere di tutto, creando una maxi discarica a cielo aperto, estesa per decine di metri.

Un'ulteriore testimonianza del livello di inquinamento del corso d'acqua, ormai costellato di isole di rifiuti galleggianti. Davanti al rinomato circolo sportivo Tevere Remo, appena prima di Natale ne è stata avvistata una di cospicue dimensioni. Al suo interno, oltre alle bottiglie di plastica, si notano anche i resti di numerosi frigobar rossi. Hanno i loghi di una nota marca di gelati e la loro presenza, sulle rive dell'Aniene era già stata segnalata. 

Già, perché anche il principale affluente del Tevere versa in pessime condizioni. Partendo da Lunghezza, la discesa dell'Aniene offre scorci "suggestivi". Una sorta di parco fluviale continuamente aggredito dall'inquinamento. La situazione probabilmente più critica, è quella osservata all'altezza del ponte di Salone dove sono presenti delle vere e proprie discariche. Tonnellate di rifiuti si riversano così sul corso d'acqua che, all'altezza di Villa Ada, si congiunge con il Tevere.
Fonte: ostiatoday.it

Nessun commento:

Posta un commento

Roma, chiuso il Chiringuito libre a San Paolo: il cibo conservato in bagno

Chiuso un chiosco bar per cattive condizioni igieniche : sporcizia non rimossa, attrezzature per la pulizia in pessimo stato, prodotti pe...