martedì 12 settembre 2017

Ostia, rinasce l'ex Gil: ospiterà caserma Polizia Locale e Giudice di Pace

Una nuova caserma dei vigili, gli uffici del Giudice di Pace e un operation center per la smart city. Il complesso ex Gil di Ostia rinasce. L'edificio nato per dare una casa ai Balilla del litorale durante il ventennio fascista cambia look. Il progetto di riqualificazione della struttura è stato presentato questa mattina nella sede del X Municipio dal prefetto commissario, Domenico Vulpiani, della sindaca Virginia Raggi e dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, alla presenza del prefetto di Roma, Paola Basilone, e del questore Guido Marino.

Comune, Regione e Stato hanno collaborato insieme per Ostia

Al termine della presentazione i rappresentati delle istituzioni hanno firmato il protocollo d'intesa per passare alla fase operativa dell'intervento. Il progetto sarà realizzato grazie a un finanziamento di 13 milioni di euro ottenuto dal Comune di Roma. "L'ex Gil di Ostia- ha spiegato Vulpiani- ospiterà la nuova sede del X Gruppo Mare della Polizia Locale, oggi ospitata in edifici privati con un canone sproporzionato rispetto al mercato. Ci andranno anche il giudice di pace e un operation center. Siamo al progetto definitivo. Mancano due passaggi, l'esecutivo e la gara".

Il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Ferri, anche lui presente alla firma del protocollo, ha ricordato come "il Governo abbia stanziato una cifra molto importante per destinare l'edificio al Giudice di pace, ma non solo visto la destinazione che avrà". Le tre istituzioni coinvolte nel progetto hanno, ognuna, svolto un ruolo. La Regione Lazio ha dato in concessione lo storico immobile, di cui è proprietaria, il Comune di Roma svilupperà il progetto. Lo Stato ha stanziato le risorse.  

Raggi: "Risparmiati 1,2 milioni di euro"

Il progetto sarà realizzato grazie a un finanziamento di 13 milioni di euro ottenuto dal Comune di Roma attraverso il Bando della Presidenza del Consiglio per la riqualificazione urbana e la sicurezza di cui al D.P.C.M. del 25.05.2016 che garantirà un risparmio notevole come commenta la sindaca Raggi: "L'ex Gil di Ostia sarà un polo della legalità e della partecipazine. Il risparmio sarà di 1,2 milioni che reinvestiremo nel territorio. Ci siamo riusciti con la determinazione congiunta di tante istituzioni diverse. Questo avviene quando ci sono obiettivi comuni al di là delle divergenze. Recuperiamo quindi un edificio storico molto pregiato, con spazi molto ampi ma abbandonato per anni. E questo non ce lo possiamo più permettere perché i cittadini ci chiedono servizi. Il recupero di qualcosa che esiste è un bel segnale per i cittadini e per il territorio che non viene ulteriormente eroso".  

Zingaretti: "Ridato ai cittadini un luogo storico"

Contento anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Partendo da una esigenza del territorio si è fatto un lavoro di coordinamento straordinario tra i diversi livelli della pubblica amministrazione e dello Stato. Questo recupero è un fatto storico non solo per le funzioni che ospiterà ma anche perché diventa un esempio di una ferita ricucita. Tanti cittadini denunciavano la vergogna di un luogo cosi' bello ma abbandonato, e dimostrare che può tornare ai cittadini è un bellissimo segnale".

"Con soldi risparmiati contrasteremo dissesto idrogeologico del X Municipio"

In vena di annunci, invece, il Capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara: "Dopo un periodo buio per il Municipio di Ostia arriva la dimostrazione che questa amministrazione sta cambiando le cose.  La decisione della Sindaca di lasciare i soldi risparmiati dell'affitto che oggi paga Roma Capitale per la struttura che ospita la Polizia Locale, più di un milione di euro che entrano nelle casse del X Municipio, è la dimostrazione ulteriore di quanta attenzione ci sia per questo territorio da parte del Campidoglio. Quei soldi saranno destinati al contrasto del dissesto idrogeologico di tutto il Municipio".

L'ex Gil di Trastervere sarà spazio della creatività

Presente al taglio del nastro anche l'assessore al Bilancio e al Patrimonio della Regione Lazio, Alessandra Sartore che, dopo la presentazione del recupero dell'Ex Gil di Ostia, ha annunciato: "In questi anni abbiamo veicolato idee, sforzi e investimenti con l'obiettivo principale di restituire ai cittadini il patrimonio per servizi di pubblica utilità. Penso anche all'altro ex Gil di cui la Regione è proprietaria, a Largo Ascianghi nel cuore di Trastevere, che abbiamo ristrutturato e che si prepara a diventare uno spazio innovativo dedicato alla creatività. Per portare a termine un buon lavoro di valorizzazione del patrimonio è necessaria la collaborazione tra i livelli istituzionali ed e' importante anche il coinvolgimento dei privati, come sta avvenendo con le donazioni attraverso il progetto Art Bonus".
Fonte: Ostiatoday.it

Nessun commento:

Posta un commento

Roma, musei comunali (quasi) gratuiti da fine giugno per i romani

L’ingresso gratuito ai musei comunali era una delle prime iniziative annunciate dall'amministrazione  di Virginia Raggi. E ora sta pe...