mercoledì 21 marzo 2018

Infernetto senza liceo: al via ampliamento del Democrito per evitare doppi turni a studenti

L'ampliamento del liceo Democrito per garantire agli studenti dell'entroterra del X Municipio il diritto allo studio. La Città Metropolitana annuncia i primi passi dei lavori per l'allargamento della struttura. Si tratta di un delicato intervento, considerata la vulnerabilità del sottosuolo della zona tra Casal Palocco e, appunto, l'Infernetto.

Ad annunciare il primo step Teresa Zotta, delegata all'edilizia scolastica per il Movimento 5 Stelle nell'ex Provincia: "Come programmato alla fine dello scorso anno, ultimate le procedure di gare d'appalto, gli uffici della Città Metropolitana, si accingono a consegnare alla ditta appaltatrice il cantiere per l'esecuzione delle indagini geognostiche, propedeutiche alla progettazione dell'ampliamento e, quindi, alle successive fasi di affidamento dei lavori di realizzazione".

Gli esiti permetteranno ai progettisti di configurare in maniera ottimale le fondazioni delle unità edilizie pre-assemblate che verranno poste in opera per ovviare al problema di carenza di spazi. 

"Si tratta di una promessa mantenuta, pure nelle difficoltà legate alla penuria di risorse che affliggono il nostro ente metropolitano, nel rispetto delle regole di trasparenza e concorrenzialità nei confronti dell'imprenditoria e dei professionisti coinvolti nel processo realizzativo", conclude Zotta. 

Sei le aule che verranno allestite. Una risposta, tampone, per 180 studenti che però permetterà di evitare i doppi turni, o "rotazioni" come vengono ufficialmente chiamate dal liceo. L'Infernetto, al momento, conta solo due istituti comprensivi, il Mozart e il Cilea, e nessun liceo.

Una vera emergenza per l'area alle porte di Ostia con una storia nasce da lontano. Per il Piano Particolareggiato del 1994 (creato per il recupero urbanistico di alcune aree) il Campidoglio doveva costruire nella zona quattro asili nel quartiere, ma ce n'è solo uno. Mancano le scuole medie, se non quelle ricavate proprio negli istituti comprensivi Mozart e Cilea.  

La svolta sembrava essere arrivata nel 2011 con l'ok definitivo alla realizzazione del liceo, con Comune e Città Metropolitana che avevano ereditato il progetto della nuova scuola superiore già finanziata dalla ex Provincia nel 2008 con 13 milioni di euro. Da lì in poi, almeno sei anni di rimpalli dalla giunta Marino a quella della sindaca Raggi. Oggi la soluzione, tampone, ma l'Infernetto resta sempre senza liceo.
Fonte: Ostiatoday.it

Nessun commento:

Posta un commento

Roma, smaltimento illecito di rifiuti, blitz al campo nomadi di via di Salone: 4 arresti e 19 indagati

È in corso, dalle prime luci dell'alba di questa mattina, l'operazione della Polizia Locale di Roma Capitale, volta ad eseguire b...